Dati presenti nella piattaforma

Stazione Pluviometrica Val Germanasca

L’osservazione delle frane, fenomeni di dissesto idrogeologico con un forte impatto sia sul territorio che sulle popolazioni, è oggi resa più accessibile dalla distribuzione di sensori sul territorio.

La sperimentazione di diverse modalità trasmissive grazie all’uso delle reti e la diffusione dei dati in modalità open, permettono di gestire un monitoraggio costante di questi fenomeni, utilizzando strumenti di uso quotidiano come le webcam, o scalando verso strumenti di misura e sensori più complessi per il rilevamento dei movimenti del terreno, come, ad esempio, gli inclinometri.

Il progetto è svolto in collaborazione con CNR- IRPI con l’obiettivo di monitorare una frana storicamente presente sul territorio grazie all’uso di una stazione pluviometrica. Il monitoraggio e la raccolta di dati ambientali è infatti indispensabile nel caso del controllo dell’andamento di una frana, fenomeno che vede nel livello di pioggia la causa scatenante più temibile.

L’infrastruttura scelta, una rete DMR sperimentale scelta per l’ampio raggio di copertura che questa tecnologia permette, trasmette su frequenza licenziata per scopi di ricerca, inviando dati al server che ne garantisce la pubblicazione sul portale e la successiva elaborazione da parte di CNR – IRPI.

Il testbed, utile anche per la raccolta di dati idrogeologici, informazioni cioè che si riferiscono all’impatto dell’acqua sul terreno, costituisce un primo passo verso altre forme di monitoraggio più diretto della frana grazie ad esempio all’uso di inclinometri e altri sensori che misurino spostamento e volumi in movimento.

Temperatura aria mediaTemperatura aria media
Download CSV
Umidità aria mediaUmidità aria media
Download CSV
Pioggia ultima oraPioggia ultima ora
Download CSV

V = dato valido    X = dato errato    ! = dato dubbio    (Criterio di validazione dati)
Creative Commons

I dati presenti nel sito sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution CC BY 2.5

Condividi su